Alla scoperta della Puglia e della Basilicata in camper

  • Alla scoperta della Puglia e della Basilicata in camper

  • Europa

  • ITALIA

  • € 1,150.00 a equipaggio

  • 14 Giorni

  • 6 Equipaggi

  • 17 Sett 2020

  • 30 Sett 2020

Descrizione

Un viaggio che tocca due regioni: la Puglia e la Basilicata  alla scoperta dei tesori naturali ed artistici del territorio. 

La Puglia

Terra di mare, colli e pianure sconfinate, la Puglia attira visitatori per le sue splendide coste (più di 800 chilometri tra Mare Adriatico e Mare Ionio), ma anche per le sue città d’arte e i suoi pittoreschi borghi storici, dove vivono ancora intatte antiche tradizioni religiose, le sue masserie di campagna immerse tra gli uliveti, e i suoi prodotti della terra dal sapore antico e ineguagliabile. La Puglia vale sempre il viaggio, per tanti motivi.

Pensare alla Puglia rievoca come prima cosa i trulli, le costruzioni a secco con il tetto a cono tipiche della campagna che si trovano sparse in tutta la zona centro-meridionale della regione. I trulli sono particolarmente diffusi nella Valle d’Itria e nelle Murge e in particolare ad Alberobello, il cui centro storico è costituito interamente da trulli: i Trulli di Alberobello sono dal 1996 Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Altro luogo simbolo della Puglia è Castel Del Monte, una fortezza duecentesca non lontana da Andria, anch’esso inserito tra i beni Patrimonio dell’Unesco, così come il Santuario di San Michele Arcangelo, luogo di pellegrinaggio in provincia di Foggia, e la Riserva Naturale della Foresta Umbra, nel Gargano. Simboli indiscussi della regione sono anche i suoi muretti a secco, ampiamente diffusi nel Salento e nella Valle D’Itria, e i suoi uliveti centenari e millenari di inestimabile valore, che producono un olio pregiatissimo, il vero “oro” della Puglia.

 

 

Basilicata o Lucania

Non si visita la Basilicata per caso, ma si sceglie di vedere questa terra solo per vivere un’esperienza diversa, immergendosi in luoghi dove silenzio, colori, profumi e sapori portano lontano dal frastuono e dallo stress della vita moderna, regalando sensazioni uniche.

I boschi e le foreste che ricoprono le montagne sono costellati da piccoli e suggestivi borghi fin sopra i 1000 m di altitudine, dove l’aria pura, i sapori genuini e le bellezze della natura si uniscono alle testimonianze storiche per soddisfare ogni desiderio di conoscenza.

Che dire poi di Matera, città dei Sassi, un luogo unico entrato a far parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, insieme alle sue numerose chiese rupestri. C'è  Maratea, sul versante tirrenico della Basilicata, famosa anche per la Statua del Cristo Redentore.

 LE ISCRIZIONI SI CHIUDONO IL 30 AGOSTO 2020

Itinerario

Itinerario:

Giorno 1: Manfredonia   

Al pomeriggio incontro con i partecipanti al campeggio a Manfredonia. Brindisi di benvenuto. Pernottamento in campeggio.

Giorno 2:  Manfredonia - Vieste 

Mattinata libera per passeggiate sulla spiaggia. Dopo pranzo iniziamo il tour del Gargano , lo “Sperone d’Italia” percorrendo la Costa Garganica, ammirando la Baia delle Zagare e Architiello di San Felice con la Torre di avvistamento, sino ad arrivare a Vieste, la più famosa località balneare del promontorio Garganico. Visita della cittadina di Vieste. Pernottamento in campeggio.

Giorno 3: Escursione alle Isole Tremiti    

Partenza la mattina presto. Passeggiata da campeggio al porto di Vieste dove prenderemo il traghetto per una escursione delle Isole Tremiti. Visite e circumnavigazione dell’Arcipelago. Pranzo libero. Rientro nel tardo pomeriggio al campeggio a Vieste.

Giorno 4: Vieste – Foresta Umbra – Monte Sant’Angelo – San Giovanni  

Oggi visitiamo l’interno del Gargano, percorrendo strade di montagna, nel cuore del Parco Nazionale del Gargano, attraversando la Foresta Umbra sino ad arrivare a Monte Sant’Angelo. Visita dell'antico Santuario con la Grotta di San Michele Arcangelo, Patrimonio dell’Umanità UNESCO. 

In seguito ci trasferiamo a San Giovanni Rotondo, noto per il fatto di ospitare le spoglie di Padre Pio, frate cappuccino vissuto a lungo nella città. meta di fedeli da tutto il mondo. Visita dei luoghi cui fu legato Padre Pio per oltre 50 anni. Pernottamento nell’area sosta camper a San Giovanni Rotondo.

Giorno 5: San Giovanni Rotondo – Castel del Monte  - Trani – Bari   

Salutato il Gargano, si viaggerà nel Tavoliere delle Puglie per raggiungere e visitare Castel del Monte, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, il più affascinante tra i tanti castelli voluti dal celebre imperatore Federico II di Svevia. Visita con audioguida.

Castel del Monte è nel territorio di Andria ai piedi della Murgia. Malgrado sia comunemente definito "castello", l'esatta funzione dell'imponente edificio è tuttora sconosciuta. A causa dei forti simbolismi di cui è intrisa, è stato ipotizzato che la costruzione potesse essere una sorta di tempio, o forse una sorta di tempio del sapere, in cui dedicarsi indisturbati allo studio delle scienze. Ricordiamo infatti che l’Imperatore Federico II era conosciuto con gli appellativi Stupor Mundi ("meraviglia o stupore del mondo") o Puer Apuliae ("fanciullo di Puglia"). 

Trasferimento a Trani per la visita della città con la sua maestosa Cattedrale Romanica sul mare, simbolo del Romanico Pugliese dedicata a San Nicola Pellegrino, il Castello Svevo (esterni) a difesa del porto. Dopo pranzo trasferimento a Bari. Visita del centro storico con la superba Basilica di San Nicola, dove sono custodite le reliquia di San Nicola, capolavoro del Romanico Pugliese e passeggio nei vicoli.  

Pernottamento in area camper a Bari.

Giorno 6:  Bari – Grotte di Castellana – Alberobello   

Entriamo nella zona delle Murge.

Visita delle famose Grotte di Castellana, il complesso speleologico turistico più visitato d'Italia.

Uno straordinario complesso di cavità di origine carsica delle Murge sud-orientali, alle porte della Valle dell’Itria. La visita si snoda su un percorso di circa 3 Km a 70 mt di profondità. Attraverso splendidi scenari, caverne, stalattiti e stalagmiti fino alla splendida Grotta Bianca. Arrivo ad Alberobello, simbolo della Puglia, la fiabesca “Capitale dei Trulli”, passeggiata nella zona monumentale dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Il paesino delle Murge è quasi interamente costituito da Trulli, piccoli edifici di origine antica in pietra calcarea a base circolare o quadrangolare con copertura conica. Pernottamento in area camper ad Alberobello.

Giorno 7:  Alberobello – Locorontondo - Cisternino - Ostuni    

Trasferimento a Locorotondo.   Visita panoramica della località che si affaccia  Valle d’Itria. Il centro storico è caratterizzato da vicoli lunghi e stretti, si potrà ammirare la Chiesa Madre  di San Giorgio Martire, il Palazzo De Bernardis ela Chiesa della Madonna della Greca. Per gli amanti delle piccole chiesette a Locorotondo è possibile visitare anche la Chiesa di San Rocco, la Chiesa di Maria Addolorata, la Chiesa di Santa Maria Annunziata.

Proseguimento per Cisternino, che, con il suo contorno di case bianche, è uno dei borghi più belli della Puglia. Si tratta di un paese piccolo piccolo, un borgo medievale che si affaccia sulla valle d’Itria. Siamo nella Puglia dei trulli e del sole che qui splende quasi tutto l’anno. Da non perdere una passeggiata per le stradine del paese e poi, quando, si arriva davanti la Chiesa Madre di San Nicola val la pena entrare e dare un’occhiata: il Rinascimento ha lasciato qualche traccia artistica all’interno di questa chiesa, per mano dell’artista Stefano da Putignano. Sotto la chiesa si trovano inoltre i resti di una piccola chiesa costruita da monaci brasiliani venuti dall’Oriente (come spesso accadde nelle chiese del nostro Sud). 

Partenza per Ostuni, detta la “Città Bianca”, per le caratteristiche abitazioni imbiancate a calce viva in un paesaggio di uliveti secolari che scendono verso il mare e tempo a disposizione per passeggiare nelle animate viuzze del centro storico.

Pernottamento in area sosta camper ad Ostuni.

Giorno 8:  Ostuni  -  Lecce   

Veloce trasferimento a Lecce in area camper. Visita guidata di mezza giornata della città di Lecce, una vera e propria città d’arte che custodisce il patrimonio storico artistico di diverse popolazioni e culture. Visita del centro storico d’impronta barocca, dove si rimane incantati dalla “pietra leccese” una pietra dorata utilizzata per la costruzione dell’antico centro abitato. Si ammireranno: La Piazza Sant’Oronzo, dominata dal famoso obelisco, la Chiesa di San Matteo, la Chiesa del Rosario, la Chiesa di Santa Croce, considerata una delle rappresentazioni barocche più importanti, l’anfiteatro romano del II secolo in ottimo stato di conservazione, la Villa Comunale e la maestosa Piazza del Duomo, circondata da palazzi barocchi. 

Pernottamento in area camper a Lecce.

Giorno 9  Lecce – Otranto - Santa Maria di Leuca   

Inizia il nostro tour della Penisola Salentina . Raggiungiamo Otranto, città più ad Oriente d’Italia. Visita della cattedrale con la cappella degli 800 martiri, la cripta ed il mosaico (uno dei più grandi del mondo) opera del monaco Pantaleone. La città, di origini greche, fu a lungo il punto nodale dei contatti fra Occidente e Oriente. Visita del centro storico della città che conserva numerosi monumenti, chiese oltre che palazzi nobiliari di pregevole valore architettonico. La città è quasi interamente circondata da mura  su cui si apre la Porta Alfonsina, attraverso la quale si accede al centro storico, dominato dalla Cattedrale con la Cappella dei Martiri, la Cripta ed il mosaico.

Raggiungiamo  a Santa Maria di Leuca per la visita. E’ situata in una insenatura al riparo del promontorio che è l’estrema punta a sud dello “Sperone d’Italia”. La sua storia è ricca di leggende che la vedono protagonista di sbarchi mitologici.

Inoltre questo è proprio il punto nel quale si incontrano i due mari, Adriatico e Ionio e si fondono in un’unica grande massa d’acqua, rendendo ben visibile il punto di congiunzione.

Pernottamento in area sosta camper.

Giorno 10: Santa Maria di Leuca – Gallipoli

Percorrendo la magnifica costa raggiungiamo Gallipoli, splendido borgo affacciato sul Mar Ionio, conosciuto come la “città bella” dal toponimo greco. Passeggiate tra i vicoli in attesa del romantico tramonto che colora tutto il paese di arancione.

Pernottamento in campeggio a Gallipoli

Giorno 11: Gallipoli – Altamura – Matera   

Proseguiamo il nostro percorso nel Salento sino a raggiungere Altamura, la città del pane Proprio questa città è la capitale del pane pugliese, tanto da produrre il famoso “pane di Altamura”. Nel centro storico i forni sono numerosissimi e ad ogni angolo. Molti hanno uno spazio di vendita ai clienti, in altri si entra direttamente nella stanza in cui si impasta e si inforna. Il centro storico di Altamura è veramente piccolo e, oltre ai suoi chiari vicoli in cui la luce si riflette in tutte le direzioni, l’attrazione principale è la cattedrale di Santa Maria Assunta risalente al XIII secolo. Non mancherà la visita di un Frantoio oleario ad Altamura.

Nel pomeriggio si raggiunge Matera. Pernottamento in area di sosta attrezzata.

Giorno 12: Matera

Iniziamo con  una visita guidata di 3 ore dedicata alla visita di Matera e della Gravina, un profondo burrone, un canyon lungo diversi chilometri percorso da un torrente, lungo il quale si è sviluppata la città. Matera è la città dei Sassi, il nucleo urbano originario sviluppatosi a partire dalle grotte naturali scavate nella roccia. Dichiarata Patrimonio Mondiale UNESCO, custodisce testimonianze di insediamenti umani dal Paleolitico fino ai nostri giorni e rappresenta una pagina straordinaria scritta dall’uomo attraverso i millenni di una lunghissima storia. Matera è stata Capitale Europea della Cultura per il 2019.

Pernottamento in area di sosta a Matera

Giorno 13: Matera – Craco – Maratea

Lasciamo Matera e attraversiamo il territorio dei Calanchi, un paesaggio straordinario di argilla che si sgretola al sole e si trasforma con la pioggia ridisegnando nuovi eppur immutabili scenari sino a raggiungere per Craco, suggestivo borgo di antichissima origine, inerpicato su un colle e passeggiata tra i ruderi dell’antico abitato dove il tempo si è fermato inesorabilmente. Craco, conosciuto anche come il Paese Fantasma, per via dello stato di abbandono in cui versa a causa di alcune calamità naturali (e non) che durante lo scorso secolo hanno fatto fuggire buona parte della popolazione e spinto i pochi rimasti ad abbandonarla per motivi di sicurezza.

Raggiungiamo la nostra area di sosta nei pressi di Maratea.

Giorno 14: Maratea  – Statua del Cristo Redentore – ritorno a casa

Al mattino raggiungiamo, in località di Maratea, la Statua del Cristo Redentore sulla sommità del monte San Biagio. E’ una colossale scultura posta sulla cima, sovrastante Maratea, in provincia di Potenza. Fu realizzata con un particolare impasto di cemento misto a scaglie di marmo di Carrara dall’artista fiorentino Bruno Innocenti tra il 1963 e il 1965.

Rappresenta non solo un forte simbolo di fede ma è diventato, nel corso degli anni, una delle attrazioni più visitate. Si presenta con il volto giovane e la barba appena accennata, in una posizione che sembra avanzare lentamente con la braccia aperte verso la Basilica di San Biagio, in un gesto accogliente e protettivo verso l’intera comunità. Rispetto alla classica iconografia di Gesù è vistosamente differente, con i capelli corti, in richiamo ad una certa modernità. La figura della statua non costituisce un corpo estraneo nell’ambiente circostante, ma anzi si è inserita perfettamente nel panorama circostante.

La sua altezza arriva a 22 metri, con un’apertura di braccia di 19 e il volto largo 3 metri, l’opera ha preso il posto di una Croce Monumentale eretta nel 1942. Alle spalle del Cristo si snoda un belvedere da cui si ammira gran parte della costiera. Una curiosità che caratterizza la statua del Cristo di Maratea è che nel mondo è seconda solo a quella del Cristo Redentor di Rio de Janeiro.

Fine dei servizi, si rientra a casa con negli occhi e nel cuore il ricordo di queste meravigliose esperienze di viaggio.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:    (minimo 6 equipaggi)   equipaggio di 2 pax     € 1.150,00

LA QUOTA COMPRENDE:

•Organizzazione del tour

•Accompagnamento di un nostro incaricato con proprio camper per tutta la durata del tour

•Campeggi e aree sosta camper per la sosta notturna indicate nel programma

•Visita ½ giornata con guida locale di Lecce

•Visita ½  giornata con guida locale di Matera

•Escursione intera giornata alle Isole Tremiti

•Ingresso al Monte Sant’Angelo

•Ingresso a Castel del Monte

•Ingrasso alla Basilica di Trani

•Ingresso alle grotte di Castellana

•Navetta per Gallipoli

•Navetta a Lecce

•Ingressi a Lecce

•Navetta a Matera

•Ingressi a Matera

LA QUOTA NON COMPRENDE

•Pedaggi autostradali e tasse di transito 

•Eventuali parcheggi non menzionati ne “LA QUOTA COMPRENDE”

•Entrate ai musei, siti storici e luoghi di visita non indicati nel programma

•Pranzi e cene 

•Extra e mance facoltative

•Tutto ciò che non è riportato alla voce “LA QUOTA COMPRENDE”

 LE ISCRIZIONI SI CHIUDONO IL 30 AGOSTO 2020

 

Compila il modulo sottostante e i nostri operatori ti risponderanno il prima possibile!


    Di seguito, troverai il modulo per l'iscrizione al viaggio. Da compilare ed inviare tramite email.
  • Modulo per l'iscrizione

  • Troverai anche (in formato pdf) il programma del viaggio: Alla scoperta della Puglia e della Basilicata in camper.
  • Programma del Viaggio