Patagonia, avventura alla fine del mondo

  • Patagonia, avventura alla fine del mondo

  • AMERICA

  • Argentina

  • € 3,560.00 a persona

  • 29 Giorni

  • 4 equipaggi

  • 26 Gen 2018

  • 23 Feb 2018

Descrizione

 

Un bellissimo viaggio in Patagonia sino alla fine del mondo. Un viaggio che vi lascera’ un ricordo indelebile in quanto a bellezza, natura, paesaggi, tutto talmente diverso e grandioso da cio’ che siamo abituati a vedere che ci sembrera’ di vivere in un altro mondo!!

Viaggio con camper furgonato a noleggio/ Veicolo 4x4 con cellula abitativa

 

Itinerario

PROGRAMMA VIAGGIO

GIORNO 1 e 2 – 26 / 27 gennaio ITALIA - BUENOS AIRES -

Appuntamento all’aeroporto di Malpensa o Fiumicino. Volo per Buenos Aires dove arriviamo in mattinata del secondo giorno. Trasferimento in hotel, resto della giornata libera per un primo approccio di “Baires”, come viene chiamata la capitale argentina. Pernottamento in Hotel.

GIORNO 3 – 28 gennaio - BUENOS AIRES -

Giornata libera dedicata alla visita della capitale dell’Argentina, ci inoltreremo nelle zone più caratteristiche della città come Plaza de Mayo con la Casa Rosada ed il quartiere San Telmo dove alla domenica si svolge un coloratissimo mercato di artigianato. Possibilità di effettuare un tour guidato con la formula Hop on – Hop Off (facoltativo). Potremo visitare l’Avenida 9 Julio, la via più larga al mondo, il quartiere Boca, fondato dagli immigrati genovesi di Boccadasse con il “Caminito” dalle minuscole abitazioni variopinte che rievocano le tradizionali case liguri ed i locali dove si esibiscono i “tangueri”. Il quartiere Recoleta di interesse storico e culturale e l’area di Puerto Madero, antica area portuale ristrutturata con moderni edifici dalle nuove architetture. In serata potremo assistere ai migliori spettacoli di Tango argentino (facoltativo) dei quali Baires è la capitale mondiale. Pernottamento in Hotel.

GIORNO 4 e 5- 29 / 30 gennaio - BUENOS AIRES – CASA DE PEDRA - Km 1.160

In mattinata del 4° giorno ci rechiamo all’ agenzia per il ritiro dei veicoli. Effettuate le scorte alimentari ci mettiamo subito in cammino sulle strade della Pampas caratterizzata da immense distese di campi coltivati e zone desertiche. Pernottamenti in area libera.

GIORNO 6 – 31 gennaio - CASA DE PEDRA - NEUQUEN - LAGO ALUMINE’ - VILLA PEHUENIA - Km 470 –

Partenza all’alba per attraversare il fiume Colorado dove faremo il nostro ingresso in Patagonia. Nella città di Nequen potremo rifornirci di viveri prima di raggiungere le Ande: entriamo nel territorio andino abitato dai discendenti dei Mapuche, il più grande gruppo indigeno del Sudamerica meridionale: agricoltori (il loro nome deriva dalle parole “mapu” terra e “che” popolo) La zona ora è ricca di vegetazione e soprattutto boschi di pehuen (Araucaria Araucana o pino cileno), possono raggiungere un’altezza di 40 mt e vivere 1200 anni. Tappa finale la cittadina di Villa Pehuenia, adagiata sulle rive del lago Aluminè. Pernottamento libero.

GIORNO 7 – 1 febbraio - VILLA PEHUENIA - LAGO MOQUEHUE - ALUMINE’ - SAN MARTIN DE LOS ANDES - Km 260 -

Lasciamo Villa Pehuenia e ci dirigiamo al lago Moquhue, incantevoli scenari rappresentati dal colore blu dell’acqua, dei verdi della vegetazione e dei picchi montani innevati. Lasciato il lago Moquehue continuiamo lungo la pista che costeggia il Rio Remeco. Raggiungiamo la cittadina di Aluminé e poi sulla mitica “Ruta 40” in direzione San Martin de los Andes, località turistica adagiata sulle rive del lago Lacar. Pernottamento in campeggio.

GIORNO 8 – 2 febbraio - SAN MARTIN DE LOS ANDES - Parque Nacional Nahuel Huapi - VILLA LA ANGOSTURA - SAN CARLOS DE BARILOCHE - Km 260 -

Il percorso odierno si snoda lungo la strada dei sette laghi, stupendo tracciato che congiunge i sette laghi principali incastonati in un territorio ricco di foreste. Lasciato lago Lacar costeggiamo il lago Machonico, entriamo nel Parco Nazionale di Nahuel Huapi dove raggiungiamo il lago Falkner, successivamente il lago Villarino e di seguito il lago Correntoso e il lago Espejo. Sul lago Nahuel Huapi è adagiata la simpatica e vivace cittadina di Villa La Angostura, ottima sosta per un pranzo a base di “asado”. Qualche decina di chilometri ci separa da San Carlos de Bariloche dove ci rechiamo subito per la visita alla penisola di Llao Llao con stupendi panorami sul lago. Pernottamento in campeggio.

GIORNO 9 – 3 febbraio - SAN CARLOS DE BARILOCHE - EL BOLSON - Parque Nacional Lago Puelo - ESQUEL - FUTALAUFQUEN - Parque Nacional Los Alerces - Km 404 -

Lasciamo Bariloche per proseguire verso sud, sempre sulla Ruta 40 raggiungiamo El Bolson e da qui prendiamo una breve deviazione ci conduce al lago Puelo situato all’interno dell’omonimo parco. Il percorso si snoda ora in un territorio desertico e brullo, spazi sconfinati e pochissimi segni di vita. A Esquel ritroviamo il verde della vegetazione, ma la nostra meta finale è il lago Futalaufquen situato nel Parco Nazionale Los Alerces. Pernottamento in area libera.

GIORNO 10 – 4 febbraio - FUTALAUFQUEN - PERITO MORENO - Km 580 -

Anche la tappa di oggi ci permette di vivere la Patagonia più vera, grandi spazi inabitati, un territorio suggestivo dove incontreremo pochissimi segni di vita. Fatte le scorte di carburante a Esquel partiamo di buon mattino per percorrere questo tratto della Ruta 40. Tratti di asfalto e di pista si alternano lungo il tracciato. Raggiungiamo la cittadina di Perito Moreno per un meritato riposo. Pernottamento in area libera o campeggio.

GIORNO 11 – 5 febbraio - PERITO MORENO - CUEVA DE LAS MANOS – GOBERNADOR GREGORES - Km 390 –

Prima tappa di oggi la Cueva de las Manos per visitare le pitture rupestri lasciate dal popolo nomade toldense che abitava questi luoghi tra i 13.000 ed i 9.000 anni fa. Dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’ UNESCO, le pitture sono state eseguite utilizzando colori derivanti dai minerali. Dopo la visita ritorniamo sulla strada principale per la grande traversata della Pampa de l’Asador. Raggiungiamo nel tardo pomeriggio Gobernador Gregores. Pernottamento libero.

GIORNO 12 – 6 febbraio – GOBERNADOR GREGORES – EL CALAFATE - GHIACCIAIO PERITO MORENO Parco Nazionale Los Glacieres - EL CALAFATE - Km 480 –

Partenza di buon mattino, dopo la città di El Calafate entriamo nel Parco Nazionale Los Glacieres. Una breve passeggiata, con stupende panoramiche del lago e del fronte del ghiacciaio Perito Moreno, ci permette di raggiungere il punto dove il ghiacciaio, nel suo continuo avanzare, si appoggia alla punta estrema della Peninsula de Magallanes. Possiamo così ammirare il ghiacciaio da vicino, con i suoi stupendi colori nelle diverse tonalità dell’azzurro a seconda dell’esposizione alla luce. Rientriamo a El Calafate per trascorrere le ultime ore della giornata, passeggiando tra le vie di questa vivace località turistica. Pernottamento in campeggio.

GIORNO 13 – 7 febbraio - EL CALAFATE - TOUR CON BARCA AL LAGO ARGENTINO (facoltativo). -

La giornata di oggi ci permette di rilassarci lungo le vie di questa simpatica e vivace città. Per gli interessati escursione in barca (facoltativa) per osservare altri ghiacciai che alimentano il lago Argentino. La navigazione si sviluppa lungo i bracci del lago tra icebergs in direzione del ghiacciaio Upsala sino a raggiungere il ghiacciaio Spegazzini. La giornata a El Calafate ci consente di preparare i rifornimenti per le tappe successive. Pernottamento in campeggio.

GIORNO 14 – 8 febbraio - EL CALAFATE - PARCO NAZIONALE DELLE TORRI DEL PAINE (Cile) - Km 290 -

Partiamo sempre in direzione sud lungo la Ruta 40, deviamo per il Parque Nacional Torres del Paine dichiarato dall’UNESCO riserva della biosfera, entrando così in territorio cileno. Subito di fronte a noi gli stupendi picchi delle Torri del Paine caratterizzati dalle diverse colorazioni della roccia dovute ai differenti periodi geologici che le hanno formate. I laghi, i ghiacciai e le cascate danno vita ad un ambiente fantastico. Pernottamento libero all’interno del parco.

GIORNO 15 – 9 febbraio - PARCO NAZIONALE DELLE TORRI DEL PAINE - CUEVA DEL MILODON - PUERTO NATALES. Km 140 -

Prima di lasciare il Parque Nacional Torres del Paine continuiamo il nostro percorso sino al lago Grey, una breve passeggiata ci conduce alla penisola dove immensi icebergs staccatisi dall’omonimo ghiacciaio vanno ad arenarsi lungo le sue sponde. Seconda meta odierna la Cueva del Milodon dove, nell’ anno 1.895, è stato rinvenuto lo scheletro di un bradipo risalente al Pleistocene. Raggiungiamo in serata Puerto Natales, colorata cittadina affacciata su un fiordo dell’Oceano Pacifico. Pernottamento libero.

GIORNO 16 – 10 febbraio - PUERTO NATALES - PUNTA ARENAS - Km 260 -

Lasciamo Puerto Natales per raggiungere la città di Punta Arenas sullo Stretto di Magellano. La città sviluppatasi a causa del grande traffico marittimo prima dell’apertura del canale di Panama, ha ora perso la sua importanza e sono ancora visibili gli antichi palazzi del suo periodo di maggiore importanza. Pernottamento in area libera.

GIORNO 17 – 11 febbraio - PUNTA ARENAS – Navigazione Stretto di Magellano - RIO GRANDE (Argentina)- TOLHUIN - Km 350 -

Salutiamo Punta Arenas e ci imbarchiamo a bordo del traghetto che ci condurrà nella Terra del fuoco Cilena. Continuiamo il nostro tragitto sino al confine con l’Argentina. Effettuate le pratiche doganali entriamo nella Terra del Fuoco argentina proseguendo il cammino sino alla città di Rio Grande per terminate il nostro percorso nella cittadina di Tolhuin adagiata sulle rive del lago Fagnano. Pernottamento in area libera o campeggio.

GIORNO 18 – 12 febbraio – TOLHUIN - USUHAIA - PARCO NAZIONALE DELLA TERRA DEL FUOCO - Km 120 -

La tappa di oggi ci conduce alla parte più meridionale del nostro viaggio, Sulla comoda strada nazionale 3 percorriamo velocemente il tratto panoramico che ci conduce alla “Fine del Mondo” nella città di Ushuaia, la città più a sud dell’intero pianeta, che ci accoglie con le sue case dai vivaci colori in uno scenario fantastico, tra le vette del cerro Martial e le acque del canale Beagle. Passeggiamo tra le sue vie ed effettuiamo i rifornimenti prima di raggiungere il Parco Nazionale della Terra del Fuoco. Pernottamento libero all’interno del parco.

GIORNO 19 – 13 febbraio - PARCO NAZIONALE DELLA TERRA DEL FUOCO - Km 20 -

La giornata di oggi è interamente dedicata alla visita del Parque Nacional Tierra del Fuego dove possiamo scegliere tra diversi percorsi naturalistici tra il lago Roca, Bahaia Ensenada e bahia Lapataia, tra una rigogliosa vegetazione, torrenti e le acque del canale Beagle. Decideremo se trascorrere la notte in questo stupendo angolo di mondo o rientrare a Ushuaia. Pernottamento libero.

GIORNO 20 - 14 febbraio - PARCO NAZIONALE DELLA TERRA DEL FUOCO - STRETTO DI MAGELLANO - RIO GALLEGOS - Km 570 -

Purtroppo è ora di lasciare questo paradiso che rimarrà nei nostri cuori. Effettuato il “giro di boa” ora facciamo rotta verso nord. Attraversiamo lo stretto di Magellano per raggiungere la città di Rio Gallegos, solo la prima delle tappe che ci riporteranno a “Baires”. Pernottamento in area libera.

GIORNO 21 – 15 febbraio - RIO GALLEGOS – RADA TILLY - Km 770 -

Continua il nostro percorso a nord, di buon mattino partiamo per la lunga traversata che ci condurrà a Rada Tilly, famosa per la sua spiaggia. Pernottamento in campeggio.

GIORNO 22 – 16 febbraio - RADA TILLY - PUERTO MADRIN - Km 440 -

Raggiungiamo Puerto Madrin adagiata sulla baia di Golfo Nuevo dove possiamo organizzare le prossime escursioni per visita della Penisola di Valdes. Pernottamento in campeggio.

GIORNO 23 – 17 febbraio - PUERTO MADRIN - PUERTO PIRAMIDES - Km 100 -

Inizia la nostra esplorazione alla penisola di Valdes, raggiunto Puerto Piramides effettueremo una prima visita alle colonie di leoni marini. Pernottamento in campeggio.

GIORNO 24 – 18 febbraio - ESCURSIONE PENISOLA VALDES - Km 220 -

Continua la nostra escursione naturalistica: Raggiungiamo Punta Valdes con le colonie di pinguini, leoni ed elefanti marini, infine Punta Norte con la grande colonia di leoni marini prima del nostro rientro a Puerto Piramides. Pernottamento in campeggio.

GIORNO 25 - 19 febbraio - PENISOLA VALDES - BAHIA BLANCA - Km 760 -

Partenza di buon mattino per la prima tappa di trasferimento, attraverseremo il Rio Colorado che ha segnato in nostro ingresso in Patagonia all’andata. Penultima tappa prima di Buenos Aires. Pernottamento in area libera.

GIORNO 26 – 20 febbraio - BAHIA BLANCA - BUENOS AIRES - Km 640 -

Ultima tappa della nostra grande avventura, raggiungiamo i presi della capitale. Pernottamento in area libera.

GIORNO 27 – 21 febbraio - BUENOS AIRES -

Visita libera della città - In mattinata consegniamo i veicoli, poi trasferimento in hotel. Nel pomeriggio tempo a disposizione per una visita libera della città. Pernottamento in Hotel

GIORNO 28 – 22 febbraio - BUENOS AIRES - VOLO PER L’ITALIA. -

Sfrutteremo le ultime ore per immergerci ancora una volta nella vivacità dei quartieri cittadini prima di recarci all’aeroporto per l’imbarco sull’aereo che ci riporterà in Italia.

GIORNO 29 – 23 febbraio - RIENTRO IN ITALIA.

Rientro in Italia, nel nostro bagaglio le immagini di questa grande esperienza in una terra che resterà nei nostri cuori. Fine dei servizi.

ATTENZIONE: Questo viaggio si svolge in luoghi di grande fascino, spesso in territori isolati, con carenze di servizi, strutture ricettive ed in continua trasformazione. Anche se questo comporta un valore aggiunto ai luoghi che visiteremo, essendo completamente immersi nella natura e per nulla contaminati, comporta anche il doversi adattare alle diverse situazioni ed imprevisti a volte con lunghi tempi di permanenza alla guida. I veicoli utilizzati non hanno gli stessi standard ai quali siamo abituati in Europa, ma essenziali e dotati dei servizi necessari. Anche le tappe potrebbero subire leggere modifiche sulla base delle condizioni stradali nelle quali ci troveremo a viaggiare. Sarà nostra cura, anche grazie alla nostra esperienza sul territorio, condurre il viaggio effettuando le migliori scelte per lo svolgimento del programma che per l’accesso a luoghi e strutture.

Se quanto sopra è parte del vostro spirito di viaggiare, saremo lieti condividere con voi questa “grande avventura” alla fine del Mondo.

QUOTE PARTECIPAZIONE

Numero minimo 4 equipaggi, numero massimo 8 escluso accompagnatore

Quote valide per iscrizioni entro il 31 settembre 2017. Dopo tale data le quote potrebbero subire aumenti dovuti alle variazioni di costo dei voli

Veicolo 4x4 con cellula abitativa o camper e 2 passeggeri = 10.840 Euro

Veicolo 4x4 con cellula abitativa o camper e 3 passeggeri = 12.520 Euro

Camper 4 passeggeri (in base alla disponibilità) = 13.640 Euro

Passeggero su auto organizzazione = 3.560 Euro

%uF0A7 Per condurre i veicoli in Argentina e Cile è necessaria la patente internazionale (modello conforme alla convenzione di Ginevra 1949 oppure Vienna 1968).

%uF0A7 Una cauzione di circa 2.000 € sarà richiesta al momento del ritiro del veicolo mediante carta di credito.

%uF0A7 I veicoli utilizzati, in base alla disponibilità al momento della conferma del viaggio, saranno pick up 4x4 con cellula abitativa, oppure camper puri furgonati, tutti dotati di bagno e set cucina. Nel caso si utilizzino entrambe le tipologie di veicoli, verranno rispettate le preferenze di scelta in base alla data di iscrizione

LA QUOTA COMPRENDE

Volo A/R Milano – Roma – Buenos Aires in classe economica escluso adeguamento carburante e tasse

-Trasferimenti da e per l’aeroporto a Buenos Aires.

-Trasferimenti da e per Hotel / Sede noleggio veicoli.

-Albergo 3 notti a Buenos Aires inclusa prima colazione.

-Noleggio di auto 4x4 con cellula abitativa o camper incluso assicurazione e set lenzuola.

-Supplementi documenti ingresso in Cile.

-Campeggi inclusi nel programma.

- Traghetto Stretto di Magellano (2 navigazioni)

- Ingressi ai Parchi Nazionali in programma:

- Parco Nazionale Lanin (giornaliero)

- Parco Nazionale Nahuel Huapi (giornaliero)

- Parco Nazionale Lago Puelo (giornaliero)

- Parco Nazionale Los Alerces (giornaliero)

- Parco Nazionale Los Glacieres (1 giorno)

- Parco Nazionale Torri del Paine (2 giorni)

- Parco Nazionale Terra del Fuoco (2 giorni)

- Penisola di Valdes (2 giorni)

- Ingresso Cuevas de Las Manos Pintada.

- Ingresso Cueva del Milodon

-Capogruppo italiano per tutto il viaggio su veicolo proprio.

-Assicurazione di viaggio per infortuni e rimpatrio

-Gadget 

LA QUOTA NON COMPRENDE

-Aggiornamento carburante volo e tasse (circa 300 Euro a passeggero da valutare alla data di iscrizione)

-Carburante veicoli.

-Pedaggi

-I pasti sia consumati in ristoranti o in camper.

-Alberghi o campeggi oltre a quello incluso nel programma.

-Visite supplementari o facoltative, ingressi ai siti, monumenti, guide o altro non incluso nella voce “ La quota comprende”.

-Extra e mance

-Tutto ciò che non e'riportato alla voce "La quota comprende"

 

Compila il modulo sottostante e i nostri operatori ti risponderanno il prima possibile!


    Di seguito, troverai il modulo per l'iscrizione al viaggio. Da compilare ed inviare tramite email.
  • Modulo per l'iscrizione

  • Troverai anche (in formato pdf) il programma del viaggio: Patagonia, avventura alla fine del mondo.
  • Programma del Viaggio